Miele: è un alimento salutare?

Parliamo di miele, cerchiamo di capire se è il caso di cacciarci in bocca questo alimento.

Il miele sappiamo bene cos’è: le api prendono il nettare di fiori e poi lo rigurgitano.

Detto così sembra uno schifo totale, e invece otteniamo questa sostanza dolce che conosciamo come miele.

Nutrizionalmente poco da dire: un cucchiaio circa 60 calorie, 17 grammi di zucchero e tracce di qualche micronutrienti come ferro, zinco e potassio.

La quantità di questi micronutrienti? Ovviamente ridotta; siamo al di sotto dell’1% del nostro livello di assunzione raccomandato giornaliero. Interessante invece il contenuto di antiossidanti come flavonoidi e acidi fenolici.

Oltre all’effetto antiossidante ci sono evidenze di abbassamento delle LDL, colesterolo e pressione sistolica.

Altre evidenze di cui un bisognerebbe sempre comunque andare a valutare la robustezza metodologica parlano di un effetto antibatterico sulle ferite, psoriasi e herpes.

Ovviamente se soffri di piede diabetico è inutile dire che non risolverai il problema spalmandoci sopra del miele, ma rivolgiti a un diabetologo specialista in piede diabetico.

A proposito di diabete, indice glicemico del miele: meglio dello zucchero raffinato.

Ovviamente non per questo bisogna andare a consumarne troppo perché ovviamente si tratta di un alimento calorico e il rischio è quello di abusarne e crescere di peso.

Qualche altro avviso: no miele ai bambini sotto un anno perché in caso di botulinum i nostri pargoli non sono ancora in grado di proteggersi.

Infine, raccomandazione estremamente pratica: non comprare miele economico. Spenderai qualcosina in più ma eviterai di trovarti con un prodotto tagliato in malo modo con fonti scadenti di zuccheri aggiunti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top