Latte e tumori: cosa c’è di vero?

Consumo di latte e insorgenza del cancro sono correlati? Dopo aver parlato del fantomatico legame con l’autismo, ancora due paroline sui rischi del bere latte vaccino.

 

 

Di seguito la trascrizione del video.

Le guerre mondiali le hanno scatenate i grandi folli: quel tizio che il primo settembre 39 invadeva la Polonia, o un attentatore serbo che uccise l’arciduca Francesco Ferdinando e diede inizio alla prima guerra mondiale.

La terza guerra mondiale l’ha scatenata il latte. Metti attorno a un tavolo una schiera di consumatori e poni la domanda: ma il latte è vero che fa male, che fa venire i tumori? E si scatena una guerra tipo Roma contro Cartagine.

La domanda allora è: ma questo latte fa venire i tumori, si o no?

Posta in questo modo, questa è una domanda che nell’ambito della ricerca oncologica non ha senso.

Primo: i tumori sono malattie multifattoriali. Non basta, cioè, una singola causa, ma servono diverse altre condizioni per cui si origini la malattia.

Seconda cosa: al massimo si può dedurre che un agente, come il latte in questo caso, fa aumentare eventualmente solo il rischio della malattia.

Terza cosa: bisogna considerare sempre la popolazione, cioè le caratteristiche delle persone su cui si conducono gli studi: maschi? femmine? anziani? giovani?

Attualmente nella letteratura scientifica non c’è evidenza tra un consumo limitato di latticini e l’insorgenza di tumori. Ribadisco: consumo limitato. Il problema sta nel termine “limitato”, dove per “limitato” intendiamo due, massimo tre porzioni al giorno. Se non sai cos’è una porzione ci ho fatto un video ad hoc. Vai a vederlo sul mio profilo facebook, sul mio canale youtube o sul mio sito www.studiodarwin.com.

Inoltre c’è da dire che come probabilmente esiste un legame tra un marcato consumo di latticini e l’insorgenza di alcuni tipi di tumore, esiste anche il contrario, l’effetto protettivo, cioè, dei latticini nei confronti di altri tumori, come il cancro al colon-retto. Non troppo tempo fa è uscito una metanalisi del World Cancer Research Fund che dichiarava che un consumo di 200 mg di latte al giorno faceva diminuire del 6% il rischio di cancro del colon-retto e che 400 mg di latticini al giorno lo facevano diminuire del 13%.

Per cui, se hai l’abitudine di bere il latte non è il caso di eliminarla: anzi, il latte è un alimento completo dal punto di vista nutrizionale. L’unica attenzione è, come sempre limitarne il consumo alle quantità raccomandate. La moderazione e la parsimonia nell’alimentazione non ti garantirà salute al 100% ma attualmente è l’unica strada percorribile.

Iscriviti alla mia newsletter settimanale gratuita

Ricevi periodicamente i miei articoli. Potrai cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento con un semplice click.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top