Obiettivi personali, tornare in forma e via dicendo: il grande equivoco (e come riuscire a colpo sicuro)

Qualche anno fa ho aperto questo mio blog, www.StudioDarwin.com per creare uno strumento in cui parlare con i miei lettori di ciò che ci fa “vivere meglio”, condividendo le mie e le loro esperienze, e quando possibile qualche “pillolina scientifica”.

Tuttavia, per riuscire ad essere costante, il blog si tramuta in un autentico “lavoro”, con tanto di scadenze ed obiettivi a breve, medio e lungo termine. Solo così riesco a conquistare la fiducia del lettore. Con la costanza, con l’amore verso di esso e con, appunto…il lavoro (scorciatoie non ce ne sono).

Anche se spesso è una faticaccia, tutto questo rende “migliore” la MIA VITA.
Mi aiuta a fare il punto della mia situazione (professione, salute, relazioni) e a capire cosa davvero è bene per me.
Inoltre mi permette di contribuire alla VITA DEGLI ALTRI, quando riesco a trasferire al lettore qualcosa di utile e/o di ispirante.

E l’esistenza me la rende migliore proprio nel momento in cui mi ci dedico e ci “sputo sangue”. È un paradosso’? No, anzi.

Se così non fosse, la vita sarebbe un’autentica schifezza. Capisci? Un’autentica porcheria.

Il grande equivoco

Veniamo al sodo. Spero che questo prossimo paragrafo ti rimanga attaccato e che ti “tormenti” ogni volta in cui stai lavorando a qualcosa che ti è caro.

Il grosso fraintendimento, quando si parla di
“crescita personale”,
“successo personale”,
“tornare in forma”
e altre manfrine simili,
è che tutto questo vada ricercato A SCAPITO della qualità della tua vita, per ricevere il premio di consolazione UN GIORNO LONTANO.

Classici esempi:
“lavora come un pazzo 90 ore a settimana e UN GIORNO diventerai ricco e felice”;
“studia come un deficiente giorno e notte e UN GIORNO diventerai bravissimo”.

Non è così che funziona. Anzi, è l’esatto contrario. Un obiettivo (guadagnare 5.000 euro in più, perdere 10 chili di grasso) ha senso solo se migliora la tua qualità della vita OGGI, IN MODO IMMEDIATO.
Non domani, non quando sarai arrivato al raggiungimento dell’obiettivo.

Un esempio pratico: la ricerca del dimagrimento, del levarsi i chili di troppo

La stragrande maggioranza di persone che cominciano una dieta la fanno spinti dal pensiero che avranno dei benefici una volta arrivati a pesare quel che si sono prefissati di pesare.

Ecco che allora questi individui si sottopongono a inutile mortificanti diete decisamente ipocaloriche, rendendo la propria vita un inferno.
Dopo un mese “sbroccano” e ricominciano ad acquisire le “care vecchie abitudini ingrassanti”.
In soldoni rinunciano ad un cioccolatino per ricominciare poi a mangiare la torta tutta intera dopo un paio di mesi.

Per raggiungere il peso desiderato in modo sano e sicuro devi goderti i BENEFICI IMMEDIATI di un pasto frugale, sano ed equilibrato. E questi benefici immediati sono:

  • maggiore lucidità mentale dopo il pasto;
  • maggiori energie (perché non devi impiegarle per digerire un pasto eccessivo);
  • un sonno di maggiore qualità dopo cena.

E potremmo andare avanti per ore citando tutta la biologia molecolare che ci sta dietro.

Il concetto è: se vuoi raggiungere il tuo obiettivo ti devi prima “INNAMORARE” di QUESTI benefici.
Devono diventare la tua nuova droga, la tua nuova guida.

In premio avrai il raggiungimento del tuo obiettivo (peso corretto) senza fare una vita meschina.

A presto.

Gianfranco

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top