Perché dormire male conduce al sovrappeso

Non so quale sia la tua situazione, ma per me riuscire a passare una notte di sonno ininterrotto e soddisfacente è veramente difficile: preoccupazioni, mi figlia che si sveglia, il lavoro…

Eppure questo è un problema maledettamente importante. 

Dieta e sovrappeso infatti sono correlati: dormi male e accumulerai peso, non certo di muscoli.

E il “ponte” tra sonno e peso è l’alimentazione: dormi male, mangi male.

Prova ad osservare il tuo comportamento alimentare: quando dormi meglio fai scelte alimentari più assennate.

Uno studio della Columbia University, effettuato su un campione di centinaia di donne, conferma che in carenza di sonno vengono consumati meno grassi insaturi, meno cereali integrali e via dicendo.

Insomma, il nostro corpo ancestrale ragiona così: sei sveglio perché evidentemente sei in pericolo e non ti puoi permetterti di dormire. Se sei in pericolo hai bisogno di energie per scappare o lottare.

Ma come accade che finiamo con il mangiare di più e male quando siamo in carenza di sonno?

Succede che, ad esempio, aumenta il livello ematico di grelina, un ormone che fa aumentare l’appetito, diminuisce quello della leptina, che rappresenta invece un segnale di sazietà.

Non solo: l’attività del nostro “sistema di ricompensa” nel nostro sistema nervoso è compromessa, con aumento del desiderio di gratificazione attraverso il cibo.

Comprendi bene l’importanza del sonno in termini di salute pubblica se consideriamo che circa 9 milioni di italiani soffre di insonnia cronica e circa il 45% ne soffre in modo acuto o transitorio.

Prima di cercare i miracoli dell’ultima dieta alla moda, preoccupati di difendere il tuo sonno, in quantità e qualità.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top