Perdere peso è una questione da non semplificare (o forse si)

La stragrande maggioranza delle persone che ha problemi di peso viene infinocchiata da “trovate rapide” di perdita di peso. Quella dieta che trovi in quel libro, quell’alimento miracoloso eccetera.

Ora se lotti da una vita con la bilancia sarebbe bene che tu sappia che il sovrappeso e l’obesità sono patologie multifattoriali. Tradotto: ci sono centinaia (si, centinaia) di fattori che contribuiscono a farti mettere su ciccia. Conoscerli ed eliminarli tutti è praticamente impossibile. Parliamo di:

fattori genetici,

fattori ambientali,

fattori endocrinologici,

fattori psicologici,

eccetera.

Agire solo su qualcuno di essi è assolutamente…inutile.

Quante persone conosci che hanno eliminato sovrappeso o obesità definitivamente utilizzando una dieta riportata in un libro?

Esatto, la risposta è quella la: zero.

Tuttavia…tuttavia puoi agire su quei fattori che, a cascata, agiscono su tanti altri.

Quali sono?

LE PORZIONI

Se non conosci le porzioni per te salutari non riuscirai mai ad avere un adeguato criterio decisionale quando ti troverai a dover riempire il tuo piatto.

LA DISTRIBUZIONE DEI MACRONUTRIENTI

Se non sei in grado, durante il giorno, di armonizzare in modo sensato quelle che sono le varie categorie di alimenti (glucidici, proteici, eccetera) rischierai di avere una alimentazione noiosa e frustrante.

LA CAPACITA’ DI DIGIUNARE TRA UN PASTO E L’ALTRO

Siamo immersi in un mare di alimenti dai quali ci dobbiamo letteralmente “difendere”. Continuare a spiluccare in ogni occasione tra un pasto e l’altro non farà altro che devastarti il metabolismo e sballare il concetto di porzione giornaliera globale di cui ti parlavo sopra.

L’OBESITA’ MENTALE E LA SEDENTARIETA’

Se sei una persona che prende l’ascensore anche per fare solo un piano di scale, o che prenderebbe l’auto pur di non camminare 300 metri per andare al supermercato vuol dire che nella tua mente associ “dolore” all’uso del corpo. Impara a concentrarti sul “piacere” che fornisce il movimento muscolare, anche se blando. Non sei nato per stare seduto con un volante in mano. Sei nato per correre, nuotare, e via dicendo. Questa è la tua vera natura. Anche se te lo sei dimenticato.

In definitiva questa è una semplificazione che cerca di mettere ordine alla super-complessità del problema sovrappeso.

Sono strategie facili da mettere in pratica? No. Ma è proprio impossibile? No, neanche.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top